Poesia. Una parola, tante storie, mille emozioni. Ai giorni nostri, la poesia è sottovalutata, oltre ad essere un modo di esprimersi spesso criticato.

Molti non sanno che essa offre un modo completamente diverso di vedere il mondo, attraverso parole e immagini, portandoci ad indossare i panni dell'autore e trasmettendo i suoi sentimenti e le sue esperienze.

 

La repulsione e  l’indifferenza dei ragazzi verso l’arte poetica vengono impartite dalla stessa scuola: i colpevoli sono spesso i docenti, che non riescono a coinvolgere i ragazzi nella bellezza delle rime. perciò io vorrei, infatti, darvi il mio parere, sul perché leggere, e studiare, questi componimenti sia fondamentale.

 

"La poesia è un insieme di particolari leggi metriche, un componimento fatto di frasi dette in versi, in cui il significato semantico si lega al suono musicale dei fonemi", così riporta Wikipedia. Altri descrivono i propri versi così: "I miei versi, sono in bianco e nero, hanno un suono dolce, ma dal sapore amaro, i miei versi hanno un profondo senso, li senti vibrare sulla pelle…”

La poesia, ha caratteristiche simili alla musica, riuscendo a trasmettere stati d'animo più efficacemente e grandiosamente di quanto faccia la prosa, rendendo necessario un diverso approccio alla lettura. È un’attività che permette di connettersi con il proprio io più profondo, un modo per buttare fuori dalla testa, almeno per un po’, i problemi, dubbi e turbamenti che ci accompagnano durante la giornata.

 

La poesia è inoltre nata ben prima della scrittura: i componimenti erano esposti oralmente, il che la dice lunga su quanto la poesia vada anche ascoltata.

Le attività di lettura a voce alta oggi si chiamano slam, e vi partecipano tutti coloro che intendano passare del tempo perdendosi nell’arte della lirica insieme ad altri appassionati.

Con questo pensiero, non voglio obbligare nessuno a leggere poesie, ma esporre quali benefici se ne possano trarre.

You have no rights to post comments